lunedì 25 novembre 2019

PERCORSI ARCOBALENO - 7 dicembre 2019-29 febbraio 2020


“PERCORSI ARCOBALENO” del maestro CARLO IACOMUCCI

Tre percorsi, tre eventi, a cura della prof.ssa Amneris Ulderigi, che metteranno in luce l'Arte bella di CARLO IACOMUCCI, come incisore e pittore.

-PRIMO EVENTO: L’ARTE CHE SPECCHIA I COLORI DELL’ANIMA
vernissage 7 dicembre 2019 – ore17.30 Spazio Cultura Art Gallery - Via Roma 31/a - RECANATI . Presentazione di Amneris Ulderigi con la partecipazione delle ”Persone libro- Ass. Cultura e DONNEdiCARTA .

La mostra rimarrà aperta sino al 6 gennaio 2020
orario apertura mostra: sabato e festivi dalle 17,30 alle 20.00
su richiesta: cell 388.4974303 - 320.0361833

-SECONDO EVENTO - Incontro con l’artista dalla “mano ribelle”:
“ CARLO IACOMUCCI SI RACCONTA E RACCONTA LA SUA ARTE tra incisioni e dipinti ” 14 dicembre 2019 ore 17. 30 - Spazio Cultura - Via Roma, 31/a - RECANATI
Introduce Amneris Ulderigi
orario apertura mostra: sabato e festivi dalle 17,30 alle 20.00
su richiesta: cell 388.4974303 - 320.0361833

-TERZO EVENTO “ LA SOTTILE MAGIA DELLE INCISIONI”
vernissage 18 gennaio 2020- ore 17,15 CASA VINICOLA G. GAROFOLI, Via Carlo Marx 123- Villa Musone-CASTELFIDARDO .
Presentazione Amneris Ulderigi con la partecipazione delle ”Persone libro- Ass. Cultura e DONNEdiCARTA .

La mostra rimarrà aperta sino al 29 febbraio 2020.
Orario apertura mostra: dal lun. al ven. 8,30-13,00 - 14,30-19.30
sabato 9,00-13,00 - 15,30-19,30
cell. 320.0361833


Personaggio illustre Carlo Iacomucci! Si sperimenta in PERCORSI che hanno, come denominatore comune, la poetica del segno e i colori. l suoi “percorsi arcobaleno” si muovono dal reale al sognato, dagli occhi del cuore, agli sguardi esterni, ma sempre in luce, in volo verso lo spirituale. La sua Arte bella, che “ specchia i colori dell'anima”, si esprime con suggestive e poetiche creazioni, incisioni e dipinti, mediante un linguaggio armonioso fatto di simboli, segni, che fluttuano tra l’immaginario e il reale, creando sensazioni di movimento. Iacomucci viaggia orizzonti, senza allontanarsi da sé. Ogni creazione é un universo di ricordi, di pensieri, di azioni, di sogni...eternate nel segno e nel colore! Il suo vero viaggio emozionale, comincia laddove il cuore sfida il vento della paura, cuore leggero, che vola la libertà di Essere, con il fascino dell’orizzonte senza limiti e con desideri che cambiano sembianza, come le nuvole, al ritmo umorale del suo tempo interiore. Motivi ricorrenti sono le gocce, il vento, gli aquiloni...tracce giocose, bizzarre, capricciose, che rappresentano la sua inconfondibile impronta. L’immaginazione è il suo aquilone più alto e quando, con le ragioni del cuore, è bello alto, in luce arcobaleno, taglia la corda, i suoi freni inibitori e libera le sue verità invisibili, sottili, in forme di magia che incantano, le più svariate, con la logica del visibile !

” Il mio desiderio non é quello di rappresentare cose, ma di penetrare al massimo delle mie possibilità, il mistero delle cose!”Carlo Iacomucci. Carlo Iacomucci nasce e studia ad Urbino, vive e opera a Macerata

Amneris Ulderigi
per info : 388.4974303 -- 320.0361833

ACQUA. OMAGGIO A LEONARDO - 29 novembre 2019-6 gennaio 2020



ACQUA. OMAGGIO A LEONARDO
Collettiva di arte contemporanea

Inaugurazione venerdì 29 novembre 2019 alle ore 17,00
presso la GALLERIA D'ARTE DEL CAVALLO
via F.lli Cervi 1
Valleggia di Quiliano (a due passi dall'uscita autostradale di Savona)

“L’acqua che tocchi dè fiumi è l’ultima di quelle che andò
e la prima di quelle che viene. Così il tempo presente”
Leonardo

Catalogo in mostra.
Il rinfresco è offerto da AutoLiguria.

Nel corso della mostra, che durerà fino al 6 gennaio 2020, 
 tre interessanti Eventi riporteranno l'attenzione su Leonardo .
Inoltre il catalogo è arricchito di importanti contributi di tre studiosi: 
Elisabetta Tortelli, Ezio Albrile e Silvia Bottaro.

Il desiderio di partecipare alla globale commemorazione del genio di Leonardo che sta avvenendo con Eventi, Convegni e Mostre in tutto il mondo, ci ha spinto mesi fa a provare umilmente a fare qualcosa anche sul nostro territorio, in sinergia con l'Associazione R. Aiolfi di Savona e Il Polo fotografico di Genova del prof. Giancarlo Pinto. L’argomento che abbiamo scelto di comune accordo è stato l’ACQUA, ispirandoci al bellissimo testo di Leonardo “Del moto e misura dell’acqua” ed. Zanichelli, che è stato poi raccolto come fonte d’ispirazione per tante opere presenti in mostra. 
Nel contempo quale potente messaggio, argomento più attuale, cruciale e pressante nella nostra società contemporanea dell’acqua?
L’“Oro blu” viene sentita come una ricchezza incalcolabile da conoscere, preservare, distribuire globalmente in modo equo. ( Luciana Bertorelli )

Artistikamente - 23-30 novembre 2019


Lucilla Ragni - 4 dicembre-20 dicembre 2019


Via Ercole Bombelli 22, 00149 Roma – 06.5578101 – 328.1353083

Spazio aperto 2019

Lucilla Ragni
“All’anemico nemico”

Mercoledì 4 dicembre 2019, alle ore 18,00 a Roma, presso lo Studio Arte Fuori Centro, via Ercole Bombelli 22, si inaugura la mostra di Lucilla Ragni “All’anemico nemico” a cura di Bianca Pedace.
L’esposizione rimarrà aperta fino al 20 dicembre, secondo il seguente orario: dal martedì al venerdì dalle 17,00 alle 20,00, altri orari su appuntamento.
In questo quarto e ultimo appuntamento di Spazio Aperto 2019, Lucilla Ragni esporrà una recentissima serie di opere appositamente realizzate.
Una scritta su un muro dell'ex-Mattatoio di Perugia - luogo emblematico poi divenuto sede della facoltà di Giurisprudenza - è rimasta impressa nella memoria dell'artista, innescando una intensa riflessione creativa.
Allo scolorare della memoria Lucilla Ragni ha dedicato un lungo percorso, che oggi la porta a focalizzare l'attenzione sulle tracce di antiche civiltà e ad eleggere a tema il luogo, fisico e metaforico, chiamato Mediterraneo.

Immagini connesse al Mare Nostrum, alle vicende, ai passaggi, alle tragedie che lo caratterizzano, sono state sottratte all'oblio, allo scorrimento incessante, di fronte al quale siamo come anestetizzati. Isolate, profondamente guardate, sono state poi stampate su carta a getto d'inchiostro e infine trattate pittoricamente con tecniche miste. Giungendo a una non riconoscibilità dell'immagine iniziale se ne svela tuttavia un significato celato; giocando con la nostra percezione, tendendogli salutari trappole, rivelando le sue implicite censure, l'immagine giunge a uno statuto nuovo che le consente di liberare la sua vera evidenza e di liberarsi della forzata impermanenza cui la nostra distopica contemporaneità la condannava. Il segno, insistito, grafico, talvolta cancella, talvolta obnubila la visione, portando con sé una riflessione sottile e pungente, non solo sull'odierno statuto delle immagini ma anche sull'odierno statuto della pittura, sentita come avventura di possibile conoscenza - un eroico e misterioso “vedere attraverso” - e, al tempo stesso, come esplorazione della condizione umana. Il colore, a volte evidente, altrove sommesso o scuro, vibra e si muove, impercettibilmente, come in un moto ondoso, reso più inafferrabile dai lievi ispessimenti e dalle opacità della tecnica antica dell'encausto.

Il lavoro sul segno è affrontato anche in uno svolgimento paradossalmente scultoreo. I confini stessi del Mediterraneo, il profilo delle sue coste sulla mappa divengono un disegno e poi un nastro, forse un groviglio, forse uno scheletro. Una scultura di carta armata e cera, appesa a un gancio (come il bue di Rembrandt), continua e chiude il cerchio: dalla scritta sul mattatoio al Mediterraneo divenuto un mattatoio, nella risonanza antica di navi, scambi, commerci, pirati, eserciti, migrazioni, non c'è che un passo; l'opera vive in bilico tra la dimensione della memoria, storica e umana, e del memorial.

Parola Viva - Libri d’artista - 23 Novembre-14 Dicembre 2019




Hangart Studio è lieta di invitarvi il 23 Novembre 2019 alle ore 18.00 all’inaugurazione di Parola Viva - Libri d’artista, mostra d’arte contemporanea che si terrà dal 23 Novembre al 14 Dicembre 2019 negli spazi di Hangart Studio in Via Bargiggia 4 a Pavia. Durante l’inaugurazione interverrà il critico d’arte Giosuè Allegrini e si assisterà alla performance live del poeta Franco Furia.

Esporranno le loro opere:
Salvatore Anelli, Francesco Aprile, Antonio Baglivo, Calogero Barba, Mauro Bellucci, Carla Bertola, Adolfina De Stefani, Teo De Palma, Marcello Diotallevi, Giovanna Donnarumma, Fernanda Fedi, Alessandra Finzi, Giovanni Fontana, Ivana Geviti, Gino Gini, Gennaro Ippolito, Ruggero Maggi, Silvia Manazza, Antonello Mantovani, Gianni Marussi, Claudio Romeo, Roberto Testori, Alberto Vitacchio
Parola Viva
è la parola che prima di essere detta viene pensata e filtrata e poi, con guizzo, come una sferzata mentale si lancia e colpisce… sì a volte colpisce proprio duro!
La parola è specchio del pensiero di cui
è portavoce e mediatrice tra suono e mente, tra immagine ed alfabeto.
Parola detta, parola scritta, parola dipinta, parola tatuata… parola viva!
… e poi il suo contenitore ideale: il libro d'artista.
Ma cos'è un libro d'artista? Un libro realizzato semplicemente di concerto tra scrittore ed artista? No, non solo. Una definizione chiara di ciò che sia un libro d'artista comunque non esiste; per sua stessa natura il libro d'artista sfugge agli incasellamenti, è una pratica artistica che abbraccia anche altre discipline come l'arte postale, la poesia visiva, la copy art, ecc... tutte pratiche abbastanza borderline che bene si prestano alla sperimentazione poetica ed a una ricerca tecnico/progettuale. Il libro d'artista è contenitore e contenuto. E' un oggetto polimaterico con infinite varianti formali che sfugge alle regole.Si può considerare come primo esempio di libro d'artista il noto libro di Stéphane Mallarmé “un coup de Dés jamais n'abolira le Hasard” realizzato alla fine dell'Ottocento, in cui l'autore, scardinando ogni regola poetica, amalgama testo con immagine. Da allora il libro d'artista è divenuto pratica costante di ogni movimento artistico. Ruggero Maggi

info: Hangart Studio | Via Bargiggia, 4 – Pavia | 334.9625953