lunedì 2 novembre 2020

Porgetto internazionale di Digital art


S.A.C.S. (Spazio Arte Contemporanea Sperimentale)

Cari Artisti,

a causa dell'aggravarsi della pandemia abbiamo deciso di rinviare la presentazione del progetto di Digital art.
Tutto è pronto: abbiamo preparato un catalogo digitale, un video con tutte le immagini e un'installazione che unisce gli artisti nel desiderio di Rinascita.
L'adesione al progetto è stata molto alta: avete partecipato in 168 da 26 nazioni diverse.
Vi ringraziamo, quindi, per aver partecipato e vi contatteremo appena sarà possibile realizzare una presentazione che possa valorizzare i lavori che ci avete inviato.
A presto,

lo Staff del SACS 
_______________________
UK

Dear Artists,

Due to the worsening of pandemic we decided to postpone the Digital Art project presentation.
Everything is ready: we set up a digital catalogue; we made a video with all the pictures and an installation that joins all the artists in their Rebirth wishing.
The commitment to the project was high: 168 artists involved from 26 different nations.
We are grateful, therefore, for your participation and we will contact you as soon as we can realize a presentation able to enhance the Artworks you sent us.
See you soon

SACS Staff
_______________________
FR

Bien chers Artistes,

Puisque la pandémie s’est empirée nous avons décidé de reporter la présentation du projet de l’Art Digital.
Tout est prêt : nous avons préparé un catalogue d’art digital, une vidéo avec toutes les photos et une installation qui rapproche les artistes dans le souhait de Renaissance. 
L’adhésion au projet a été élevée : vous avez pris part en 168 personnes en provenance de 26 différentes nations. 
Nous vous remercions, donc, pour avoir participé et nous entrerons en contact avec vous dès que nous pourrons réaliser une présentation qu’elle puisse mettre en valeur les œuvres que nous vous avez envoyées.
A’ bientôt

Le Staff du SACS


domenica 1 novembre 2020

Il Gruppo Sinestetico (Albertin , Sassu , Scordo, Perseghin )

Il Gruppo Sinestetico (Albertin , Sassu , Scordo, Perseghin ) è stato selezionato
da FONLAD FESTIVAL (Coimbra - Portogallo) per una mostra di videoart per i suoi 15 anni rappresentati su questa importante manifestazione videoartistica . Il video che ci rappresenta è "Cheeky" tratto da performance del 2015 di sei minuti e 55 secondi.



Dear friends. It's with great pleasure that we present the selections for the 15th edition of Fonlad Festival.

Many thanks to all the artists that applied to our festival. It's your contribution that keeps us on going. Thank you all!
curat. Josè Vieira

2020 SELECTIONS



Bill Psarras, GR, "Territorial Poetics", 13:32, 2020

Carla Forte & Alexey Taran, IT, "Nostalgia di Domicella", 6:06, 2019

claRa apaRicio yoldi, UK, "Efficient Story", 3:38, 2016

Russel Chartier / Paul Botelho, USA, "Renaitre", 4:30, 2020

Daniela Lucato, DE/IT, "Vieni", 3:00, 2019

David R Burns, USA, "Asanti (Discomfort)", 2:00, 2019

Davide De Lillis, DE, "Crossing", 4:52, 2018

Daz Disley, UK, "Same Creature", 9:15, 2020

Diana Matoso, PT, "Being Water", 2:29, 2020

Enzo Cillo, IT, "Silent Edge", 5:00, 2017

Eija Temiseva, FN, "Behind Mask", 3:00, 2020

Ex Punk Me, BR, "Trinchar", 3:54, 2019

Felipe Bittencourt, BR, "Bicho", 2:00, 2018

Fenia Kotsopoulou, UK/GR, "Ceci N'est pas une fleur", 1:00, 2020

Filomena Rusciano, IT, "Velarium", 4:55, 2020

Flavio Sciole, IT, "AGNUS DEI 70", 4:00, 2019

Fran Orallo, UK, "Breathe", 1:00, 2020

Francesca Fini, IT, "Water Blues"16:00, 2020

Gabrielle Rossi, FR/IT, "Le Visage d'outremer", 1:55, 2020

Gruppo Sinestético, IT, "CHEKKY", 6:55, 2015

Hernando Urrutia, PT, "mirARTE 010", 2:02, 2018

Isabel Perez del Pulgar, FR, "Desenredar", 3:24, 2019

Jean-Michel Rolland, FR, "Treces: birds", 1:00, 2018

Jil Guyon, USA, "Widow's End", 4:41, 2020

Joacélio Batista, BR, "CTRL+Z", 3:13, 2020

João Meirinhos, PT/IT, "Extreme PhD", 2:19, 2020

José Cruzio + Pedro Maia, PT, "(Self) Insertations: The Creation Of God", 3:24, 2019

Khalil Charif, BR, "To color", 0:27, 2018

Lorenzo Papanti, IT, "Typing my Conscience", 4:03, 2020

Ludmila Queirós; PT, "Terra sem Sombra", 3:00, 2018

Luis Carlos Rodriguez, ES, "Collage 25", 6:04, 2020

Marcia Beatriz Granero, BR, "Hat Trick", 5:00, 2019

Margarita Novikova, UK, "Noise in online places", 2020

Mauricio Sanhueza, PE, "The Magic Bullet", 3:06, 2018

Michel Pavlov, NO, "Le Chantier", 3:08, 2020

Miriam Duarte, BR, "Já que sou uma aflição mergulhada em um corpo", 0:15, 2020

Muriel Montini, FR, "Ophelia", 4:00, 2020

Nikola Gocic, RS, "Untold", 5:11, 2020

Osvaldo Cibils, UY, "The art of Knobs", 10:34, 2020

Rick Niebe, IT, "Prelude", 1:00, 2019

Robert Ladislas Larr, USA, "Total eclipse", 0:58, 2020

Thomas K Hjornet, DK, "Object Lessons", 9:08, 2019

Thorsten Fleisch, DE, "Pattern Cognition", 7:20, 2019

Ursula San Critóbal, ES, "Aegra Timoris", 3:55, 2020

Werther Germondari, IT, "Constrain-19", 0:55, 2020

--

Projecto Videolab
www.projectovideolab.com
Urbanização da Bela Vista
Lote 1 - 1.º Esq
3040-243 Santa Clara
Coimbra - Portugal
+351 239 041 459

Giovanna Crescini - 17 ottobre - 15 novembre 2020

 


La Galleria GULLIarte, in Corso Italia 201r a Savona, inaugura nei suoi spazi la personale dell'artista

Giovanna Crescini
"Gente di Mare"

Sabato 17 ottobre alle ore 17,30
presentazione a cura di F. Marzinot 

In questa mostra sono presentate una selezione di opere inedite, con forme e dimensioni originali, le quali evocano con armonica coerenza di stile il tema dell'esposizione, con una precisa adesione tra la forma ed il colore delle immagini, sia sulla tela che sulla bianca superficie della maiolica che ricopre la Terracotta.

Sabato 17 ottobre la Galleria GULLIarte,
per ottemperare alle normative anticovid ed evitare assembramenti, aprirà i propri spazi espositivi ai visitatori:
dalle ore 16.00 alle ore 20.30.
La presentazione della mostra alle ore 17.30, a cura del Prof. F. Marzinot, sarà sviluppata all'esterno della galleria.

TUTTI ANDIAMO ALLA DERIVA - 29 ottobre-1 novembre

Presenta
TUTTI ANDIAMO ALLA DERIVA


Tutti andiamo alla deriva.
Andare alla deriva sembra lasciarsi trasportare passivamente verso l'ignoto, dal caso. 
Mesi fa sembrava proprio che stessimo andando alla deriva, senza sapere cosa ci avrebbe riservato il futuro da un giorno all'altro. 
Ma la deriva non è necessariamente qualcosa legato al caso.
Andare alla deriva per noi ha significato adattarsi coscientemente alle nuove situazioni senza farci condizionare dagli assurdi piani di riserva, prendere di petto la corrente e cavalcare l'onda dei percorsi emozionali che la rete ci ha offerto. Non ci siamo ritrovati in un problema da risolvere, ma in un’opportunità da sfruttare.
Abbiamo deciso di non farci scoraggiare e di dare sfogo alla nostra creatività mettendo in luce alcuni luoghi della memoria collettiva, sfociati in sei progetti, legati insieme da un filo conduttore: la città e i suoi momenti perduti nei meandri dei nostri pensieri.
Nulla è lasciato al caso, tutto è ordinato, tutti andiamo alla deriva.
Valeria Testa e Carlo Di Benedetto, curatori della mostra
Tutti andiamo alla deriva è una mostra organizzata dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Brera, indirizzo Nuove Tecnologie dell’arte, corso di Tecniche di Documentazione Audiovisiva tenuto dalla prof.ssa Jacqueline Ceresoli.

Opening: giovedì 29 ottobre dalle 15:00 fino alle 19:00, nel rispetto delle norme anti-covid;
Periodo: dal 30/10 al 7/11 dalle 14:00 alle 18:00 chiuso 1 Novembre

Contact: @derivae_
cell. 3312901564
Trasporto: MM1 fermata Turro;
info@cityart.it - www.cityart.it

Arte Ambiente Ecosistema

ARTE AMBIENTE ECOSISTEMA – MOSTRA E CONCERTO – RO.MI. – ROMAMostra collettiva “Arte Ambiente Ecosistema”.
Artisti visivi: Antonio Aportone, Kostantinos Brandenburg, Claudio Bianchi, Vincenzo Ceccato, Eleonora Del Brocco, Renée Fabbiocchi, Enrico Grasso, Gruppo Sinestetico, Giacomo La Commare, Letter (Raffaella Losapio), Pietro Lama, Carlo Leoni, Rocco Salvia, Giancarlo Savino, Giuseppe Scelfo, Nicola Spezzano, Qinggang Xiang.


Arte Ambiente Ecosistema
Mostra collettiva
Struttura: RO.MI. Arte Contemporanea
Luogo: Via Vetulonia, 55 – Roma
Durata: dal 26 ottobre al 7 novembre 2020

Inaugurazione della mostra: lunedì, 26 ottobre 2020, dalle h. 16:30 alle 20:30
Orario: dalle h. 16:30 alle h. 20:00 – info: +39 3388097446 – www.romiart.net

https://www.1fmediaproject.net/2020/10/04/arte-ambiente-ecosistema-mostra-e-concerto-ro-mi-roma/

Evento concerto per pianoforte di Donato di Pasquale
“Cinque inspirazioni e quattro espirazioni” – Five Inhalations and Four Exhalations
Mercoledì, 28 ottobre, dalle h. 18:00 alle 20:30 – diretta streaming Pagina 1F mediaproject di Facebook

I suddetti eventi sono inseriti nella manifestazione romana RAW 2020 – Rome Art Week – Quinta edizione
Ingresso libero contingentato

Samuel Montalvetti - 20 ottobre - 15 novembre 2020

 

Mostra: personale di Samuel Montalvetti

Titolo: Incisioni

Data: da martedì 20 ottobre a domenica 15 novembre 2020

Luogo: Bem Viver. Via Vincenzo Monti 5 Corsico (Milano)

Orari: da Mar a Gio 8.00 - 00.30 - Ven e Sab 8.00 - 1.30 - Domenica 8.30- 12.30 e 15.30 - 20.00

Informazioni: Simona Cattoni Antonella Prota Giurleo a.protagiurleo@email.it
Samuel Montalvetti è nato nel secolo XX a Buenos Aires. In questa città e nei dintorni circola senza far rumore convinto del fatto che chi perde tempo guadagna in spazio.
Studente della Escuela Nacional de Bellas Artes Pridiliano Pueyrredon; nella stessa scuola, terminati gli studi, ha insegnato Scultura, Incisione e Pittura. Oggi la scuola fa parte della UNA, la Universidad Nacional del Arte; qui Samuel insegna Incisione, Stampa e Scultura nei tre livelli di corso presso il Dipartimento di Arti Visive.
Presso la sede universitaria e in altri luoghi, istituzionali e non, Samuel ha curato e partecipato a mostre di incisione, di stampa e di libri d’artista; collabora attivamente all’esperienza internazionale della Mail art. Per una convocazione di arte postale nella quale si richiedeva ad artiste e artisti di inviare un proprio ritratto con una mascherina “artistica” Samuel ha partecipato con l’immagine che è riprodotta qui sotto.
Samuel non parla volentieri di sè e del suo lavoro artistico poichè, per lui, l’arte consiste nella vita che Dio gli ha dato e da questo fatto nascono le sue opere che esprimono l’andamento della vita stessa.

QUANDO LA PITTURA INCONTRA LA POESIA



QUANDO LA PITTURA INCONTRA LA POESIA
(insieme: il maestro incisore Iacomucci e il poeta visivo Monachesi)
di Patrizia Minnozzi

Le ricerche e le mostre che puntano i riflettori su libri d’artista contemporanei sono molto poche, per questo motivo si configura come un genere considerato di nicchia, vista anche la mancanza di raccolte pubbliche e di eventi dedicati.
In Italia, il collezionismo dei libri d’artista, soprattutto negli ultimi anni, sta trovando terreno fertile grazie alle iniziative dei privati o delle biblioteche, a differenza degli altri paesi del mondo, tra tutti gli Stati Uniti, dove queste particolari opere d’arte sono studiate da decenni.
Proprio sulla scia di questa “mancanza” nel mondo dell’arte, il Maestro Iacomucci, in collaborazione con l’amico e collega Mario Monachesi, si è voluto cimentare in questo inesplorato percorso artistico.


Il risultato è un interessante lavoro ricco dell’esperienza dei due artisti, dal quale nasce un libro d'arte dal titolo “Infinito oltre-Insieme su carta", contenente le opere di entrambi, riprodotte con una notevole maestria nell’ esecuzione e finemente rilegate con sapiente cura.
"Infinito oltre" sta a significare la dimensione infinita dell'arte che non è contenuta o catalogata dentro a recinti o confini; sta a significare anche la dimensione universale e trascendente dell'arte.


“Insieme su carta”, trova la sua interpretazione nel fatto che entrambi lavorano con la carta e sulla carta, portando avanti la loro poetica fatta di colori, parole, figure e immagini a metà tra il sogno e la realtà. Incisore e pittore l'uno, poeta e artista l'altro: due personaggi che si completano e intersecano l'uno nell'altro, avendo la stessa idea comune dell'arte. Entrambi gli artisti, partendo da immagini e parole profondamente dense di significato, trasportano lo spettatore in una dimensione lirica e onirica, che trascende la realtà quotidiana e va verso l'infinito. 
Mario Monachesi, utilizza le parole per rappresentare forme d'arte e contenuti profondamente attuali e dal forte impatto visivo. 
Carlo Iacomucci, invece, utilizza con sapiente maestria i colori e segni su tela e su carta per rappresentare figure, gocce, tracce e oggetti immersi in vortici ventosi, che rappresentano realtà virtuali e reali al tempo stesso. Entrambi si servono della potente forza espressiva delle immagini: Pertanto i due artisti si completano a vicenda, perché il poeta Monachesi dà voce, con le sue parole, alle immagini dell'artista Carlo Iacomucci.


E’ evidente lo stretto connubio che esiste tra poesia e pittura: si tratta di due arti che presentano molti punti di contatto e, per certi versi, coincidono: una poesia o un dipinto possono elevarsi ad opera d’arte ed entrambe queste arti spesso si compenetrano, perché da un quadro può nascere una poesia e/o viceversa. Sono, praticamente, due facce della stessa medaglia e rappresentano entrambe il bisogno ancestrale, innato e primario dell’uomo di esprimere sé stesso attraverso l’arte. Con questo libro, quasi come in un gioco, Iacomucci e Monachesi hanno voluto provare a raccontare le loro emozioni attraverso immagini e parole, con un risultato assolutamente bello e gradevole! Il libro è stato numerato e firmato in un limitatissimo numero di copie: soltanto 11 esemplari. 
per info t. 320.0361833 – 339.5403090