lunedì 9 dicembre 2019

Il mistero della Natività - 14 dicembre-6 gennaio 2020


White in Christmas - 14 dicembre 2019 - 19 gennaio 2020


ACQUA.OMAGGIO A LEONARDO - 15 dicembre 2019

Domenica 15 dicembre 2019 alle ore 16,00
nel corso della mostra 

ACQUA.OMAGGIO A LEONARDO

presso la Galleria d'Arte del Cavallo, 
in via F.lli Cervi 1, Valleggia di Quiliano,

ci sarà la presentazione del libro 
" La musica del Male"ediz. Rizzoli.
di Daniela Piazza.

Letture di Jacopo Marchisio dal libro.

Presentazione a cura di Massimiliano Caldera.

Seguirà 
concerto del Gruppo Pro Musica Antiqua di Savona.

Al termine brindisi di Natale.


EVENTI CULTURALI alla GALLERIA D’ARTE DEL CAVALLO, 
via F.lli Cervi 1 Valleggia di Quiliano( Sv) 

durante l'esposizione “ ACQUA. OMAGGIO A LEONARDO.” 

venerdì 6 dicembre 2019, ore 16.00 
conversazione e proiezione di diapositive a cura della Dr.a Silvia Bottaro, 
sul tema: "Il Genio di Leonardo" 

domenica 15 dicembre 2019, ore 16.00 
Letture di Jacopo Marchisio dal libro “ La Musica del Male ” di Daniela Piazza Ediz. Rizzoli presentazione a cura di Massimiliano Caldera concerto del Gruppo Pro Musica Antiqua di Savona 

sabato 21 dicembre 2019, ore 16.00 
conversazione della Dr.a Silvia Bottaro e proiezione di diapositive sul tema : " Intorno alle copie tratte dall' “Ultima Cena" di Leonardo

Il 1° numero di PIGMENTI 2020 riserverà ampio spazio alla mostra ed alle singole opere presenti.

Narrato con figure - 20 dicembre 2019-30 gennaio 2020



DELLA FORZA DELLA FRAGILITÀ - 11- 12 dicembre 2019




L’iniziativa, organizzata da Fraternità e Amicizia Soc. Cooperativa Sociale Onlus, si svolgerà il 10 - 11- 12 dicembre presso la Fondazione Pasquinelli di Milano, luogo particolarmente dedicato all’Arte.

Ogni artista ha realizzato un particolare libro, pezzo unico, trasformando in un’opera d’Arte il volume di poesie “DELLA FORZA DELLA FRAGILITÀ”.

Il libro raccoglie i profili lirici di persone con disagio psichico e deficit intellettivo incontrate dall’autore, Marco Mancini, nella sua attività professionale di counselor e operatore sociale.

Artisti partecipanti: Filippo Borella, Claudia Canavesi, Francesca Candito, Angelo Caruso, Rafael Coronado, Giuseppe De Siati, Francesco Duranti, Laura Fiume, Paola Grott, Pino Lia, Valeria Manzi, Antonio Sammartano, Edi Sanna, Laura Dafne Tono, topylabrys.

Nella serata di chiusura dell’evento si svolgerà una singolare asta benefica dei 15 libri d’artista il cui ricavato andrà interamente a sostenere i progetti di vita di persone con fragilità.

Il progetto prevede anche una mostra di 100 opere su carta (disegni, dipinti, collage, assemblage) dello stesso formato del volume, realizzati dai partecipanti ai diversi laboratori artistici di Fraternità e Amicizia, supportati da undici operatori con formazione artistica.

Questi originali lavori potranno essere acquistati ad offerta libera ed inseriti nel libro per farne 100 copie “uniche”.

INAUGURAZIONE MOSTRA: martedì 10 dicembre 2019 ore 17.00
Nel corso della serata verranno lette alcune poesie dal gruppo Letture Incrociate, Ecole d’Ognop con l’accompagnamento musicale al pianoforte del Maestro Ani Martirosyan

APERTURA MOSTRA AL PUBBLICO:
mercoledì 11 e giovedì 12 dicembre 2019
ore 10.00-12.30 e 15.00-18.30

ASTA APERTA AL PUBBLICO: giovedì 12 dicembre 2019 ore 21.00
Massimo Pongolini batte l’asta

Nel corso della serata verranno lette alcune poesie dal gruppo Letture Incrociate, Ecole d’Ognop con l’accompagnamento musicale al pianoforte del Maestro Ettore Borri

SEDE MOSTRA E ASTA: Fondazione Pasquinelli
Corso Magenta 42, Milano
L’ingresso alla mostra e alle serate è libero

Per informazioni:
V. Pozzi 335 5416048
M. Mancini 328 6133147
G. Rinaldi 331 2672908

Fraternità e Amicizia Soc. Cooperativa Sociale Onlus è una Cooperativa che opera nella Città Metropolitana di Milano con Servizi dedicati ai bisogni delle persone con disabilità, rivolgendo attenzione ai temi dell’adolescenza, promuovendo studi e realizzando nuove opportunità per persone con fragilità e disagio psico-sociale.
Sede: via Washington 59, Milano
www.fraternitaeamicizia.it

La Fondazione Pasquinelli, nata a Milano nel 2011 e operante prevalentemente in Lombardia, si occupa di divulgare la cultura musicale e artistica con particolare riguardo ai giovani e agli anziani. L’attenzione al sociale, cuore della Fondazione, interviene in tutti i progetti che la stessa sostiene sin dalla sua origine.
Sede: Corso Magenta 42, Milano

www.fondazionepasquinelli.org

Auguri da Bruno Cassaglia


Natale con l'arte - 7-30 dicembre 2019


AMAZON _ PROGETTO MAIL ART



Nel 1979, dopo alcuni viaggi in Amazzonia, ideai un Archivio ad essa dedicato per evidenziare con alcuni progetti artistici (*) la sistematica distruzione perpetrata da latifondisti senza scrupoli con la complicità dei governi stessi per costruire le tristemente “famose” strade transamazzoniche - vere e proprie incisioni scavate nella pelle della foresta - e per un piano devastante di agricoltura industriale che l'ha scarnificata. La foresta non ha finito di piangere, non ha finito di essere sacrificata per favorire ancor oggi i più biechi interessi.

L'ARCHIVIO AMAZON dopo 40 anni ti invita a spedire esclusivamente per posta uno o più lavori dedicati a questo tema, intervenendo come vuoi su una o più foglie raccolte a terra

Formato massimo: 30x40 cm
Tecnica libera
Scadenza: 29 febbraio 2020

L'idea è quella di realizzare un'installazione (spazio/foresta artistico) con l'aiuto della comunità di mailartisti.
I lavori rimarranno nell'Archivio Amazon.
Documentazione online e sulla rivista Juliet.

Spedire a:
AMAZON
ARCHIVE OF ARTISTIC WORKS AND PROJECT
ABOUT THE AMAZONIC WORLD.
c/o RUGGERO MAGGI – C.SO SEMPIONE 67
20149 – MILANO – ITALY

Sul retro del lavoro indica i tuoi dati ed indirizzo mail (dati che mi invierai, per favore, anche via mail maggiruggero@gmail.com)
Diffondete questo invito a tutti i vostri contatti…. L'AMAZZONIA DEVE VIVERE.

GRAZIE e buon lavoro!

Ruggero


(*) 1979 “Amazon” allo Spazio Sixtonotes, prima mostra di Mail Art a Milano
1980 “Amazonic Trip” Universidad Catolica di Lima, prima mostra di Mail Art in Perù
1981 “Amazonic High Ways” XVI Biennale di San Paolo (Brasile)

ENG
At 1979, after some travels to the South American Forest I planned an Archive dedicated to Amazon to highlight by some art projects (*) the systematic destruction perpetrated by landed proprietors with the connivance of the some governments to build the sadly “famous” trans-Amazonian highroads – real deep cuts on the forest's skin – and for a devastating plan of industrial agriculture which has “taken flash off” the forest. Forest which has not finished crying, has not ended to be sacrificed to favour also today the more wicked interests of unscrupulous persons.
After 40 years the AMAZON ARCHIVE invites you to send one or more works dedicated to this theme exclusively by post.

Intervene as you like, on one on more leaves picked on the ground
max size: 30x40 cms
free technique
deadline: February 29th 2020

The idea is to create an installation (a space/forest) with the help of the mail artist community.
The works will remain in the Amazon Archive
Online documentation and in the Juliet art-magazine.

Send to:
AMAZON
ARCHIVE OF ARTISTIC WORKS AND PROJECT
ABOUT THE AMAZONIC WORLD.
c/o RUGGERO MAGGI – C.SO SEMPIONE 67
20149 – MILANO – ITALY -

On the back of the work indicate your data and email address (data that you will send me also by email to maggiruggero@gmail.com)

Please spread this call to all your contacts ...
THE AMAZON MUST LIVE
THANKS and good job!

Keep in touch.
Ruggero

(*) 1979 “Amazon” at Spazio Sixtonotes, the first Mail Art exhibition in Milan
1980 “Amazonic Trip” Universidad Catolica di Lima, the first exhibition of Mail Art in Perù
1981 “Amazonic High Ways” XVI Biennale di San Paolo (Brazil)

domenica 1 dicembre 2019

Luciana Bertorelli - 1-15 dicembre 2019


Luciana Bertorelli
TRACCE
Inaugurazione 1 dicembre 2019, alle ore 17.00
Villa A.G. Barrili - Carcare (SV)
La mostra proseguirà fino al 15 dicembre

La Ceramica di Natale - 7-22 dicembre 2019

Circolo degli Artisti
Pozzo Garitta, 32 17012 Albissola Marina (SV)

Sabato 7 dicembre 2019 alle 17, presso il nostro Circolo, inaugurazione della rassegna internazionale La Ceramica di Natale giunta ormai alla sua diciassettesima edizione.

Un'altra magnifica occasione per risolvere con una ceramica d'autore il problema dei regali di Natale.

Con orario dalle 16 alle 19 (sabato e domenica anche dalle 10 alle 12,30) sarà aperta fino a domenica 22 dicembre.

Oltre duecento aderenti con piatti, piastrelle, dischi, a tema libero.

Artisti da quasi tutte le regioni d'Italia e numerosi anche quelli di nazionalità estera.


Luci di Natale - 7-22 dicembre 2019


Sassi Humanae Vitae - 5-18 dicembre 2019



Heart for Earth - 8 dicembre 2019-6 gennaio 2010


Officina d'Arte - 30 novembre 2019- 7 gennaio 2020


lunedì 25 novembre 2019

PERCORSI ARCOBALENO - 7 dicembre 2019-29 febbraio 2020


“PERCORSI ARCOBALENO” del maestro CARLO IACOMUCCI

Tre percorsi, tre eventi, a cura della prof.ssa Amneris Ulderigi, che metteranno in luce l'Arte bella di CARLO IACOMUCCI, come incisore e pittore.

-PRIMO EVENTO: L’ARTE CHE SPECCHIA I COLORI DELL’ANIMA
vernissage 7 dicembre 2019 – ore17.30 Spazio Cultura Art Gallery - Via Roma 31/a - RECANATI . Presentazione di Amneris Ulderigi con la partecipazione delle ”Persone libro- Ass. Cultura e DONNEdiCARTA .

La mostra rimarrà aperta sino al 6 gennaio 2020
orario apertura mostra: sabato e festivi dalle 17,30 alle 20.00
su richiesta: cell 388.4974303 - 320.0361833

-SECONDO EVENTO - Incontro con l’artista dalla “mano ribelle”:
“ CARLO IACOMUCCI SI RACCONTA E RACCONTA LA SUA ARTE tra incisioni e dipinti ” 14 dicembre 2019 ore 17. 30 - Spazio Cultura - Via Roma, 31/a - RECANATI
Introduce Amneris Ulderigi
orario apertura mostra: sabato e festivi dalle 17,30 alle 20.00
su richiesta: cell 388.4974303 - 320.0361833

-TERZO EVENTO “ LA SOTTILE MAGIA DELLE INCISIONI”
vernissage 18 gennaio 2020- ore 17,15 CASA VINICOLA G. GAROFOLI, Via Carlo Marx 123- Villa Musone-CASTELFIDARDO .
Presentazione Amneris Ulderigi con la partecipazione delle ”Persone libro- Ass. Cultura e DONNEdiCARTA .

La mostra rimarrà aperta sino al 29 febbraio 2020.
Orario apertura mostra: dal lun. al ven. 8,30-13,00 - 14,30-19.30
sabato 9,00-13,00 - 15,30-19,30
cell. 320.0361833


Personaggio illustre Carlo Iacomucci! Si sperimenta in PERCORSI che hanno, come denominatore comune, la poetica del segno e i colori. l suoi “percorsi arcobaleno” si muovono dal reale al sognato, dagli occhi del cuore, agli sguardi esterni, ma sempre in luce, in volo verso lo spirituale. La sua Arte bella, che “ specchia i colori dell'anima”, si esprime con suggestive e poetiche creazioni, incisioni e dipinti, mediante un linguaggio armonioso fatto di simboli, segni, che fluttuano tra l’immaginario e il reale, creando sensazioni di movimento. Iacomucci viaggia orizzonti, senza allontanarsi da sé. Ogni creazione é un universo di ricordi, di pensieri, di azioni, di sogni...eternate nel segno e nel colore! Il suo vero viaggio emozionale, comincia laddove il cuore sfida il vento della paura, cuore leggero, che vola la libertà di Essere, con il fascino dell’orizzonte senza limiti e con desideri che cambiano sembianza, come le nuvole, al ritmo umorale del suo tempo interiore. Motivi ricorrenti sono le gocce, il vento, gli aquiloni...tracce giocose, bizzarre, capricciose, che rappresentano la sua inconfondibile impronta. L’immaginazione è il suo aquilone più alto e quando, con le ragioni del cuore, è bello alto, in luce arcobaleno, taglia la corda, i suoi freni inibitori e libera le sue verità invisibili, sottili, in forme di magia che incantano, le più svariate, con la logica del visibile !

” Il mio desiderio non é quello di rappresentare cose, ma di penetrare al massimo delle mie possibilità, il mistero delle cose!”Carlo Iacomucci. Carlo Iacomucci nasce e studia ad Urbino, vive e opera a Macerata

Amneris Ulderigi
per info : 388.4974303 -- 320.0361833

ACQUA. OMAGGIO A LEONARDO - 29 novembre 2019-6 gennaio 2020



ACQUA. OMAGGIO A LEONARDO
Collettiva di arte contemporanea

Inaugurazione venerdì 29 novembre 2019 alle ore 17,00
presso la GALLERIA D'ARTE DEL CAVALLO
via F.lli Cervi 1
Valleggia di Quiliano (a due passi dall'uscita autostradale di Savona)

“L’acqua che tocchi dè fiumi è l’ultima di quelle che andò
e la prima di quelle che viene. Così il tempo presente”
Leonardo

Catalogo in mostra.
Il rinfresco è offerto da AutoLiguria.

Nel corso della mostra, che durerà fino al 6 gennaio 2020, 
 tre interessanti Eventi riporteranno l'attenzione su Leonardo .
Inoltre il catalogo è arricchito di importanti contributi di tre studiosi: 
Elisabetta Tortelli, Ezio Albrile e Silvia Bottaro.

Il desiderio di partecipare alla globale commemorazione del genio di Leonardo che sta avvenendo con Eventi, Convegni e Mostre in tutto il mondo, ci ha spinto mesi fa a provare umilmente a fare qualcosa anche sul nostro territorio, in sinergia con l'Associazione R. Aiolfi di Savona e Il Polo fotografico di Genova del prof. Giancarlo Pinto. L’argomento che abbiamo scelto di comune accordo è stato l’ACQUA, ispirandoci al bellissimo testo di Leonardo “Del moto e misura dell’acqua” ed. Zanichelli, che è stato poi raccolto come fonte d’ispirazione per tante opere presenti in mostra. 
Nel contempo quale potente messaggio, argomento più attuale, cruciale e pressante nella nostra società contemporanea dell’acqua?
L’“Oro blu” viene sentita come una ricchezza incalcolabile da conoscere, preservare, distribuire globalmente in modo equo. ( Luciana Bertorelli )

Artistikamente - 23-30 novembre 2019


Lucilla Ragni - 4 dicembre-20 dicembre 2019


Via Ercole Bombelli 22, 00149 Roma – 06.5578101 – 328.1353083

Spazio aperto 2019

Lucilla Ragni
“All’anemico nemico”

Mercoledì 4 dicembre 2019, alle ore 18,00 a Roma, presso lo Studio Arte Fuori Centro, via Ercole Bombelli 22, si inaugura la mostra di Lucilla Ragni “All’anemico nemico” a cura di Bianca Pedace.
L’esposizione rimarrà aperta fino al 20 dicembre, secondo il seguente orario: dal martedì al venerdì dalle 17,00 alle 20,00, altri orari su appuntamento.
In questo quarto e ultimo appuntamento di Spazio Aperto 2019, Lucilla Ragni esporrà una recentissima serie di opere appositamente realizzate.
Una scritta su un muro dell'ex-Mattatoio di Perugia - luogo emblematico poi divenuto sede della facoltà di Giurisprudenza - è rimasta impressa nella memoria dell'artista, innescando una intensa riflessione creativa.
Allo scolorare della memoria Lucilla Ragni ha dedicato un lungo percorso, che oggi la porta a focalizzare l'attenzione sulle tracce di antiche civiltà e ad eleggere a tema il luogo, fisico e metaforico, chiamato Mediterraneo.

Immagini connesse al Mare Nostrum, alle vicende, ai passaggi, alle tragedie che lo caratterizzano, sono state sottratte all'oblio, allo scorrimento incessante, di fronte al quale siamo come anestetizzati. Isolate, profondamente guardate, sono state poi stampate su carta a getto d'inchiostro e infine trattate pittoricamente con tecniche miste. Giungendo a una non riconoscibilità dell'immagine iniziale se ne svela tuttavia un significato celato; giocando con la nostra percezione, tendendogli salutari trappole, rivelando le sue implicite censure, l'immagine giunge a uno statuto nuovo che le consente di liberare la sua vera evidenza e di liberarsi della forzata impermanenza cui la nostra distopica contemporaneità la condannava. Il segno, insistito, grafico, talvolta cancella, talvolta obnubila la visione, portando con sé una riflessione sottile e pungente, non solo sull'odierno statuto delle immagini ma anche sull'odierno statuto della pittura, sentita come avventura di possibile conoscenza - un eroico e misterioso “vedere attraverso” - e, al tempo stesso, come esplorazione della condizione umana. Il colore, a volte evidente, altrove sommesso o scuro, vibra e si muove, impercettibilmente, come in un moto ondoso, reso più inafferrabile dai lievi ispessimenti e dalle opacità della tecnica antica dell'encausto.

Il lavoro sul segno è affrontato anche in uno svolgimento paradossalmente scultoreo. I confini stessi del Mediterraneo, il profilo delle sue coste sulla mappa divengono un disegno e poi un nastro, forse un groviglio, forse uno scheletro. Una scultura di carta armata e cera, appesa a un gancio (come il bue di Rembrandt), continua e chiude il cerchio: dalla scritta sul mattatoio al Mediterraneo divenuto un mattatoio, nella risonanza antica di navi, scambi, commerci, pirati, eserciti, migrazioni, non c'è che un passo; l'opera vive in bilico tra la dimensione della memoria, storica e umana, e del memorial.

Parola Viva - Libri d’artista - 23 Novembre-14 Dicembre 2019




Hangart Studio è lieta di invitarvi il 23 Novembre 2019 alle ore 18.00 all’inaugurazione di Parola Viva - Libri d’artista, mostra d’arte contemporanea che si terrà dal 23 Novembre al 14 Dicembre 2019 negli spazi di Hangart Studio in Via Bargiggia 4 a Pavia. Durante l’inaugurazione interverrà il critico d’arte Giosuè Allegrini e si assisterà alla performance live del poeta Franco Furia.

Esporranno le loro opere:
Salvatore Anelli, Francesco Aprile, Antonio Baglivo, Calogero Barba, Mauro Bellucci, Carla Bertola, Adolfina De Stefani, Teo De Palma, Marcello Diotallevi, Giovanna Donnarumma, Fernanda Fedi, Alessandra Finzi, Giovanni Fontana, Ivana Geviti, Gino Gini, Gennaro Ippolito, Ruggero Maggi, Silvia Manazza, Antonello Mantovani, Gianni Marussi, Claudio Romeo, Roberto Testori, Alberto Vitacchio
Parola Viva
è la parola che prima di essere detta viene pensata e filtrata e poi, con guizzo, come una sferzata mentale si lancia e colpisce… sì a volte colpisce proprio duro!
La parola è specchio del pensiero di cui
è portavoce e mediatrice tra suono e mente, tra immagine ed alfabeto.
Parola detta, parola scritta, parola dipinta, parola tatuata… parola viva!
… e poi il suo contenitore ideale: il libro d'artista.
Ma cos'è un libro d'artista? Un libro realizzato semplicemente di concerto tra scrittore ed artista? No, non solo. Una definizione chiara di ciò che sia un libro d'artista comunque non esiste; per sua stessa natura il libro d'artista sfugge agli incasellamenti, è una pratica artistica che abbraccia anche altre discipline come l'arte postale, la poesia visiva, la copy art, ecc... tutte pratiche abbastanza borderline che bene si prestano alla sperimentazione poetica ed a una ricerca tecnico/progettuale. Il libro d'artista è contenitore e contenuto. E' un oggetto polimaterico con infinite varianti formali che sfugge alle regole.Si può considerare come primo esempio di libro d'artista il noto libro di Stéphane Mallarmé “un coup de Dés jamais n'abolira le Hasard” realizzato alla fine dell'Ottocento, in cui l'autore, scardinando ogni regola poetica, amalgama testo con immagine. Da allora il libro d'artista è divenuto pratica costante di ogni movimento artistico. Ruggero Maggi

info: Hangart Studio | Via Bargiggia, 4 – Pavia | 334.9625953

mercoledì 6 novembre 2019

MCF Arte 2019 - 2-24 novembre 2019

Collettiva in simbiosi con la musica



Inaugurazione al Castello

Con una interessante prolusione della critica d'arte Giuliana Bussola sabato 2 alle sale Chagall del castello è stata inaugurata MCF Arte 2019

Ne ha spiegato le genesi la coordinatrice Maria Grazia Dapuzzo: "La mostra conclude un ciclo di esposizioni d'arte che si sono realizzate in occasione dei concerti del Monferrato Classic Festival, in varie località del Monferrato. A questo proposito devo ringraziare Sabrina Lanzi, direttrice artistica del MCF che mi ha dato l'opportunità, in questi anni, di esporre le mie opere e di presentare le opere di altri artisti locali ma anche di realtà territoriali diverse e mi riferisco alla presenza ligure...."

Il saluto ufficiale della città è stato porto dall'assessore alla cultura Gigliola Fracchia.

Gli artisti espositori che hanno aderito all'iniziativa sono: Niccolò Calvi, Giorgio Cavallone, Gabriella Oliva, Carlo Mazzetti e Pietro Perrera (per la scultura), Iosé Angela Saccone (per la ceramica), Marco Coppo (per la fotografia), Laura Di Fonzo e Monica Porro (per la grafica), Giuliana D'Adda, Filippo Biagioli, Nadia Presotto e Daniela Vignati (per la pittura), Iris Devasini (per le installazioni e pittura), Maria Grazia Dapuzzo(coordinatrice, nonché artista di arti visive e architetto). La mostra resterà aperta sino a domenica 24 novembre, con i seguenti orari di apertura del castello: sabato e domenica 10 - 13 e 15 - 19.

FOTO. Gruppo di artisti alla inaugurazione (f. Luigi Angelino)

Gianfranco Duro e Michele Mautone - 13-29 novembre 2019


Via Ercole Bombelli 22, 00149 Roma – 06.5578101 – 328.1353083

Spazio aperto 2019

Gianfranco Duro e Michele Mautone
“Tracce-Materie”

Mercoledì 13 novembre 2019, alle ore 18,00 a Roma, presso lo Studio Arte Fuori Centro, via Ercole Bombelli 22, si inaugura la mostra di Gianfranco Duro e Michele Mautone “Tracce-Materie” a cura di Antonella Nigro.
L’esposizione rimarrà aperta fino al 29 novembre, secondo il seguente orario: dal martedì al venerdì dalle 17,00 alle 20,00, altri orari su appuntamento.
In questa doppia personale Gianfranco Duro ripercorre le strade della pittura dopo un’esperienza compiuta, a mezzo, tra la performance e la rappresentazione immaginaria di un teatro, tuttavia, implicante il posto e le funzioni del soggetto agente, il ruolo degli oggetti, messi in scena come immagini e i rapporti formali tra essi. Il passaggio dall’idea radicale di avanguardia ad una tradizione pittorica, non più limitante ma sempre più ampia, ha richiesto un breve periodo di meditazione. Gianfranco ha riscoperto il godimento del mestiere e della bravura manuale, tornando al piacere della pittura, confortato da una cultura antica e moderna, che è coscienza di poter fare tutte le cose con gioia.

La ricerca di Michele Mautone inizia negli anni ’70 con una serie di sculture lavorate con l’argilla e tradotte in cemento e sabbia. Il primo ciclo di opere è Sguardo obliquo, una rapida riflessione sulla scultura del Novecento. Dal 1983 il lavoro subisce continue trasformazioni: inizialmente le sculture sono lavorate direttamente su strutture con impasto cementizio abbinato a colori, poi diventano polimateriche con l’aggiunta sempre più marcata di legno, ferro, rete metallica etc… Costanti sono i riferimenti naturalistici ispirati al territorio vesuviano e ai suoi ambienti: le coste, le rocce, gli anfratti. Tali luoghi, talvolta, vengono evocati con una visione ironica ma sempre associata ad un’attenta riflessione sul mondo dell’arte e della realtà contemporanea.

Leonardo Spirito Infinito - 15 novembre-15 dicembre 2019





Fulvio Leoncini - 9 Novembre-7 Dicembre 2019

A casaconcia si inaugura la mostra “Al crocevia del crepuscolo” Negli spazi espositivi del Consorzio Vera Pelle l’esposizione di Fulvio Leoncini Si terrà Sabato 9 Novembre alle ore 17 l’inaugurazione della mostra “Al crocevia del crepuscolo” dell’artista Fulvio Leoncini. L’esposizione si terrà all’interno degli spazi espositivi del Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata al Vegetale, denominati casaconcia.
 La mostra sarà visitabile fino al 7 Dicembre 2019 in Via I° Maggio 82/84 – Ponte a Egola, con i seguenti orari: dal Lunedì al Venerdì dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 14.30 alle 17.30, mentre Sabato dalle 10 alle 12:30 e dalle 16 alle 19:30. Ingresso gratuito.

lunedì 28 ottobre 2019

REALISMO FANTASTICO - 2-17 novembre 2019

Sabato 2 novembre 2019 alle ore 17,00
presso la GALLERIA D'ARTE DEL CAVALLO
via F.lli Cervi 1 - Valleggia (Sv)
(a due minuti dall'uscita dell'autostrada- casello di Savona)
inaugurerà la mostra

REALISMO FANTASTICO

con gli artisti:
Carlo Zoli, Sonia Vinaccia, Fabio Carmignani

La mostra durerà fino al 17 novembre.

MCF Arte 2019 espone - 2-24 novembre 2019


MCF Arte 2019 espone

Sabato 2 novembre alle ore 18, nella prestigiosa cornice delle sale al secondo piano del Castello di Casale (conosciuta come sale Chagall), si inaugura la mostra dal titolo MCF Arte 2019 espone.

La mostra, patrocinata dal Comune di Casale, è stata proposta e organizzata dalla responsabile della sezione Arte del Monferrato Classic Festival, Maria Grazia Dapuzzo.

Il Monferrato Classic Festival, la cui responsabile è la nota pianista Sabrina Lanzi, è giunto alla sua quinta edizione, promuovendo in questi anni giovani talenti che hanno donato al pubblico concerti straordinari, in luoghi eccellenti del nostro territorio del Monferrato.

Il Monferrato Classic Festival, in questi anni, ha voluto unire la proposta musicale a quella artistica con esposizioni d'arte, in concomitanza dei concerti, di artisti locali ma anche provenienti da altre realtà territoriali.

La proposta artistica è stata variegata con la sola finalità di fare conoscere, ad un pubblico che notoriamente ascolta i concerti, anche il mondo dell'arte visiva.

È stata un'avventura straordinaria e appagante che ha portato alla realizzazione di questa mostra nel Castello di Casale Monferrato, voluta fortemente dalla responsabile Maria Grazia Dapuzzo (nella foto con la Lanzi).

Gli artisti espositori che hanno aderito all'iniziativa al Castello sono:

Niccolò Calvi, Giorgio Cavallone, Gabriella Oliva, Carlo Mazzetti e Pietro Perrera (per la scultura), Iosé Angela Saccone (per la ceramica), Marco Coppo (per la fotografia), Laura Di Fonzo e Monica Porro (per la grafica), Giuliana D'Adda, Filippo Biagioli, Nadia Presotto e Daniela Vignati (per la pittura), Iris Devasini (per le installazioni e pittura), Maria Grazia Dapuzzo (coordinatrice, nonché artista di arti visive e architetto).

Su venti artisti che in questi anni hanno esposto in occasione dei concerti del Monferrato Classic Festival, cinque non hanno partecipato per motivi personali.

La mostra è recensita dalla nota critica d'arte Giuliana Romano Bussola che sarà presente all'inaugurazione insieme all’assessora alla Cultura Gigliola Fracchia e al Sindaco Federico Riboldi.

La mostra resterà aperta sino a domenica 24 novembre, con i seguenti orari di apertura del castello: sabato e domenica 10 - 13 e 15 - 19.

VENTIPERVENTI - 31 ottobre 2019 - 21 novenbre 2019

VENTIPERVENTI | mettici la faccia | rewind | 2019
31/10/2019 - 21/11/2019

inaugurazione giovedi 31 ottobre 
ore 18:00 - 20:00 

Lineadarte Officina Creativa
via San Paolo 31Napoli

Artisti mettiamoci la faccia!!!…simposio d’arte, cultura e creatività

Giovedì 31 ottobre 2019 presso Lineadarte Officina creativa inaugura la Mostra internazionale del piccolo formato VENTIPERVENTI, 20 cm per 20 cm, la manifestazione giunta ormai alla undicesima edizione ha visto partecipare nel corso di questi anni oltre 2000 artisti, vi hanno aderito, francesi, brasiliani, messicani, belga, svizzeri, russi, statunitensi, giapponesi, serbi, spagnoli Perché l’arte unisce.

Ideatori e curatori di questo progetto sono Gennaro Ippolito e Giovanna Donnarumma fondatori di Lineadarte Officina Creativa.

Quest’anno l’esposizione ripropone la tematica “mettici la faccia” ovvero abbiamo chiesto agli artisti di confrontarsi con la realizzazione del proprio autoritratto, trasformando lo spazio espositivo in un mosaico per artisti autodeterminati questo per rafforzare ancora di più l’idea di Lineadarte, ovvero dar luce e voce ai molti che fanno arte svincolandosi da obblighi e lobby mercantili e da fenomeni socio – opportunistici, facendo sì che l’artista sia esso stesso autore e promotore del suo lavoro con lo scopo di porre l’attenzione sull’opera e sulla poetica, piccola o grande che sia.

artisti partecipanti Araujo Maria Darmelii - Aspide Aurora - Audino Salvatore - Balzano Ciro - Barba Calogero - Barba Vincenzo - Bellucci Maria - Bevilacqua Marco - Bifulco Maria - Bocci Rovena - Bogliacino Mariella - Bossi Cecilia - Bucci Rossana - Buffarini Tenenti Claudio - Caccavale Alfonso - Caetano Sirlei - Candileno Pina - Caravita Lamberto - Carbone Antonio - Carnuccio Gilda - Carotenuto Umberto - Caruso Mara - Cecere Rosaria - Cenci Fabiola -Chionna Daniela - Citro Mario - Claude Fabien - Cognigni Anna Maria - Coppola Anna - Cruciani Giorgia - Cutolo Anna Maria - D’Antonio Antonio - D’Onofrio Serena - Daddario Giggi - Damasceno F. M. Julieta - De Marchi Antonio Gherini - De Palma Teo - Dealessi Albina - DeSiato Paco - Di Martino Maurizio - Di Miceli Lucia - DiSena Maria - Di Trani Gabriella - Donnarumma Giovanna - Ecker Köhler Jeanete - Esposito Maurizio - Famiglietti Grazia - Favaro Lara - Feleppa Federica - Fellino Salvatore - Feriozzi Luigi Maria - Ferro Davide - Fidentea Piera - Fogliato Lima Therezinha - Forte Immacolata - Franzese Rocco - Furia Adriana - Gambardella Stelvio - Giovagnoli Angela - Gubinelli Paolo - Gutierrez Luiza - Ippolito Gennaro - Iuliucci Silvia - Kronbauer Leite Jussara - Lambitelli Paola - Lavagnini Gloria Veronica - Leonardi Silvana - Liberti Federica - Riccardi Stefania - Liuzzi Oronzo - Liz Mimì - Luzzatto Tania - Maggi Ruggero - Magnabosco Nadia - Makrucz Marcela - Manciati Loredana - Mancini Fernanda - Manna Maria - Marrali Calogero - Marsigliotti Emanuele - Martone Giordano - Mascia Maria - Medda Maria Grazia - Michelotti Monica - Mingaleev Marat - Mitrano Annalisa - Molinari Mauro - Monaco Iole - Montà Fernando - Nadir Valvach - Olmeda Melita - Orecchia Pierangela - Panella Franco - Pannullo Rosanna - Pazlevozan Hilda - Perucci Patrizia - Petrelli Mariella - Piscitelli Maria - Pisacane Fernando - Presotto Vera - Presotto Nadia - Racioppoli Gianfranco - Raucci Antonio - Rea Silvia - Riccio Ada -Romano Mario - Romualdo Luciano - Ronconi Elisa - Rostagno Letizia - Ruggiero Giovanni - Ruoppolo Luciana - Sabato Marialuisa - Sansone Gino (Luigi) - Santi Fabio - Sassanelli Antonella - Saviano Agostino - Savini Sara - Scala Roberto - Scala Ugo Schettino Lucia - Seghizzi Paolo - Soccol Marasca Ermínia - Sormani Antonio - Sperandio BalconiJane - Springborn Radina - Stoica Laurentiu - Storto Ivana - Testa Floriana - Toniolo Kuhn M.do Carmo - Traettino Marisa - Tufano Ilia - Urbani Maria Gabriela - Van Der Maden Marijcke - Vanfiori Eugenio - Vassetti Sandra - Vecchione Daniela - Vella Generoso - Verio Francesco - Vescovi Valentina - Vetrano Marzia - Vianello Claudia - Villani Paolo - Vitiello Raffaella - Vitolo Marina - Yagües Pepe

La mostra internazionale del piccolo formato Ventiperventi nasce dall’idea di rilettura in chiave contemporanea di quella che era la tradizione delle “riggiole”, mattonelle maiolicate di scuola napoletana formato 20×20, che, nei secoli passati decoravano le case cittadine da quelle reali a quelle più popolari ed é proprio in queste ultime che si palesavano le soluzioni più creative, visto che si adoperavano gli “scarti” di produzione. Come risultato un collage di bellezza, creatività, unicità e diversità. Da qui quindi la necessità di far dialogare linguaggi diversi, creatività diverse, culture diverse, autori diversi.


Ventiperventi é un box metalinguistico della cultura visiva pop del ventunesimo secolo e così resterà negli anni. Tutti in dialogo e al confronto con tutti. Totalità e unicità.


La manifestazione avrà quindi uno spazio fisico che sarà la sede di Lineadarte Officina Creativa sita nel Centro Antico di Napoli in Via San Paolo 31 ed uno spazio virtuale che sarà www.ventiperventi.org

Il nostro più sentito ringraziamento va ai 150 artisti che anche in questa XI edizione hanno voluto omaggiarci della loro presenza.

In attesa della prossima e stimolante edizione invitiamo tutti di godere appieno di ogni singola opera presente in questo catalogo

Grazie a tutti di cuore

Gennaro Ippolito e Giovanna Donnarumma

La mostra sarà visitabile presso Lineadarte Officina Creativa, lunedì, mercoledì e venerdì dalle 17:00 alle 20:00 (possono variare, verificare sempre via telefono) ed in nostop su www.ventiperventi.org
Infoline: info@lineadarte-officinacreativa.org – 3275849181 oppure 3342839785

Gianni Nattero - 26 ottobre - 10 novembre 2019

Sabato 26 ottobre 2019 alle 17.00
presso il nostro Circolo
Inaugurazione della personale di Gianni Nattero.
Ci sono due evidenze che si fronteggiano nella pittura di Gianni Nattero, quella esteriore e quella interiore, fino a tessere una sorta di trama strutturale del processo formativo della composizione. La progettualità dell'artista si articola linea dopo linea, attraverso uno svolgimento complesso fatto di rimandi visivi e associazioni mentali portati quasi alle estreme conseguenze da un costante barocchismo grafico.

L'approccio analitico è applicato all'individuazione di quel dettaglio del reale che, estrapolato dal suo contesto, permetta di aprire uno spiraglio su una verità nascosta, ma che costituisce una legge intrinseca di natura. Influenzato da nozioni fisiche e filosofiche, l'artista trasfonde nella pittura quella concezione di unità di stampo plotiniano per cui ogni singolo elemento è parte di un tutto, in quanto la natura da un principio semplice fa scaturire il molteplice. Proprio questa molteplicità insieme all'anomalia e alla varianza costituiscono i concetti chiave da cui scaturisce la ricerca artistica di Nattero.
Flavia Motolese

Gianni Nattero vive e lavora a Savona.

Con orario da martedì a domenica dalle 16 alle 19, la mostra sarà aperta fino a domenica 10 novembre.





venerdì 18 ottobre 2019

Calabria – Focus sull’arte in Calabria - 30 ottobre-7 dicembre 2019



COMUNICATO STAMPA

MUSEO DEI BRETTII E DEGLI ENOTRI
Salita Sant'Agostino - Cosenza
Calabria – Focus sull’arte in Calabria
curatori Enzo Le Pera, Gianluca Covelli, Ghislain Mayaud
Inaugurazione: 30 ottobre 2019, ore 17,30
Dal 30 ottobre al 7 dicembre 2019

Artisti: Salvatore Anelli; Caterina Arcuri; Cesare Berlingeri; Natino Chirico; Domenico Cordì; Franco Correggia; Maria Credidio; Ugo D'Ambrosi; Sebastiano Dammone Sessa; Elena Diaco Mayer; Massimiliano Ferragina; Franco Flaccavento; Francomà; Fiorentina Giannotta; Franco Lupinacci; Luigi Magli; Max Marra; Diego Minuti; Giuseppe Negro; Fabio Nicotera; Rocco Pangaro; Vincenzo Paonessa; Lina Passalacqua; Salvatore Pepe; Pino Pingitore; Tarcisio Pingitore; Alfredo Pirri; Antonio Pujia Veneziano; Anna Romanello; Nicola Rotiroti; Gianfranco Sergio; Ernesto Spina; Giulio Telarico; Vincenzo Trapasso; Aldo Turchiaro.
CALABRIA-Focus sull'arte contemporanea
L’atto pittorico è un rituale muto immerso nel silenzio teso dello studio, dove il segno ideale installa la sua appassionata gestualità sul campo d’azione per elaborare la macchina emotiva che usualmente chiamiamo dipinto. Dall’interminabile ballo pittorico, nasce un autentico dialogo silenzioso carico di sintesi fra le orme lasciate e lo spazio costruito sul supporto. Con la realizzazione del volume “CALABRIA-Focus sull’arte contemporanea”, il silenzio di 35 opere, pari allo straordinario urlo di Edvard Munch, invade la carta e plasma il silenzio delle 64 pagine.
Si svela il confronto con l’eccellenza del nostro territorio. Ampiamente nutrito dai testi di Enzo Le Pera (Storia e memoria, Scaturigini dell’arte contemporanea in Calabria), di Gianluca Covelli (Lo stato dell’arte) e di Ghislain Mayaud che scrive appositamente per ogni opera pubblicata, il libro presentato al Museo dei Brettii e degli Enotri di Cosenza, è accompagnato dall’esposizione dei significativi lavori presentati nel volume. La coscienza moderna della complessità sconfina le inquietudini assorbite dal quotidiano e percepisce l’elaborata perfezione per approdare nella raggiunta dimora dell’arte. L’immaginario dialogante è proposto dagli artisti Salvatore Anelli; Caterina Arcuri; Cesare Berlingeri; Natino Chirico; Domenico Cordì; Franco Correggia; Maria Credidio; Ugo D'Ambrosi; Sebastiano Dammone Sessa; Elena Diaco Mayer; Massimiliano Ferragina; Franco Flaccavento; Francomà; Fiorentina Giannotta; Franco Lupinacci; Luigi Magli; Max Marra; Diego Minuti; Giuseppe Negro; Fabio Nicotera; Rocco Pangaro; Vincenzo Paonessa; Lina Passalacqua; Salvatore Pepe; Pino Pingitore; Tarcisio Pingitore; Alfredo Pirri; Antonio Pujia Veneziano; Anna Romanello; Nicola Rotiroti; Gianfranco Sergio; Ernesto Spina; Giulio Telarico; Vincenzo Trapasso; Aldo Turchiaro.
Affiorano negli spazi espositivi giochi paralleli tra intelletto e istinto, pensiero ed emotività. L’insieme offre un irrinunciabile e rilevante riferimento del panorama dell’arte contemporanea dove la creatività si trasforma in sorgente pronta a cibare le anime del lettore e a generare nuove formule artistiche. La mostra premia, senza alcun dubbio, il lavoro minuzioso formulato dal principale promotore e curatore Enzo Le Pera mentre lo spazio espositivo si trasforma in una grandiosa e incensurata fabbrica di emozioni.

verrà presentato il volume
CALABRIA-Focus sull'arte contemporanea
di Enzo Le Pera, Gianluca Covelli, Ghislain Mayaud, Rubbettino editore

Ne parleranno con gli autori
Marilena Cerzoso, Direttrice del Museo
Maurizio Vitiello, Sociologo, critico d'arte
Sarà presente il Sindaco di Cosenza, arch. Mario Occhiuto

Enzo Le Pera, Gianluca Covelli, Ghislain Mayaud
CALABRIA-Focus sull'arte contemporanea
Catalogo in mostra edizioni Rubbettino 2019, euro 25,00


MAURO ANDREANI e PAOLO BOTTARI - 22 ottobre 2019

In attuazione del progetto artistico-culturale-multimediale Trilogia Popolare (Andreani-Bottari, 2011-2019), a seguito ed integrazione della performance del 29 settembre 2019 realizzata presso l’Officina Dadaboom di Viareggio……

MAURO ANDREANI e PAOLO BOTTARI 

ARTISTI PARALLELI

Martedì 22 ottobre, ore 18
ITALIAN TRAP
(l’infinito e la storia)

in: CONTEMPORANEAMENTE Festival # 3 – a cura di Factory Athena

LIMONAIA DI VILLA STROZZI – Via Pisana 77 - FIRENZE
  

venerdì 11 ottobre 2019

Gruppo Sinestetico - 12 ottobre 2019


Sabato 12 ottobre 2019 il Gruppo Sinestetico (Albertin, Perseghin, Sassu , Scordo),partecipa con il proprio video all'A.M.A.C.I.presso la galleria RO.MI. Arte a Roma in via Vetulonia 55 ,per la XV° giornata Associazione Musei d'Arte Contemporanei Italiani e la giornata successiva.La tematica : "Il silenzio dell'universo"

martedì 8 ottobre 2019

I “postali” pronti per il tavolo - venerdì 11-12 ottobre 2019

I “postali” pronti per il tavolo


Musei, archivi ed associazioni che fanno della corrispondenza uno strumento d’arte, conservazione, cultura o intrattenimento s’incontreranno a Prato, l’11 e il 12 ottobre. 
La partecipazione del pubblico è libera

Prato (5 ottobre 2019) - Non si conoscono precedenti e diciassette realtà già hanno accettato la sfida, ovvero mettersi allo stesso tavolo. È il Tavolo dei “postali”, che verrà ospitato presso la biblioteca “Lazzerini” di Prato (si trova in via Puccetti 3); l’appuntamento è per venerdì 11 ottobre dalle ore 14 alle 18 e sabato 12 dalle 9.30 alle 12 circa.

Da Trieste a Castelsilano (Crotone), da Pieve Santo Stefano (Arezzo) al Vaticano, esistono strutture le più diverse, pubbliche o private, come musei, archivi ed associazioni, che fanno del sistema postale uno strumento d’arte, conservazione, cultura, intrattenimento. L’obiettivo è conoscersi, confrontarsi, interagire, vedere se vi sono le basi per operare insieme, individuare le pratiche più interessanti magari per replicarle. I promotori, comunque, intendono soprattutto offrire un luogo d’incontro, senza vincolare i presenti.

L’iniziativa è libera ed aperta a tutti gli interessati.

Organizzato da Unione stampa filatelica italiana, Istituto di studi storici postali “Aldo CecchI” onlus e dal quotidiano on-line specializzato nel settore postale “Vaccari news”, l’appuntamento vede la collaborazione di Archivio di stato, Comune (assessorato alla cultura) e Sistema bibliotecario provinciale.

Due le sessioni previste. Nella prima, quella di venerdì pomeriggio, ogni realtà avrà un massimo di quindici minuti per spiegare ai presenti la propria storia, le attività che svolge, le finalità che persegue.
La seconda, sabato mattina, sarà libera: chiunque, relatore del giorno precedente o pubblico, potrà intervenire con riflessioni, idee, domande.

Nel pomeriggio dell’11 ottobre sarà presente Poste italiane con un annullo speciale richiesto dall’Associazione nazionale collezionisti annullamenti italiani; con esso si potranno spedire lettere e cartoline.

I partecipanti già accreditati

- Archivio di stato (Prato), relatore Leonardo Meoni
- Archivio storico di Poste italiane (Roma), Mauro De Palma
- Club di Giulietta (Verona), Laura Nicoli
- Collezione Bongiani art museum (Salerno), Giovanni Bonanno
- Festival delle lettere (Milano), Beatrice Rotelli
- Filatelia - Poste italiane (Roma), Enrico Menegazzo
- Fondazione archivio diaristico nazionale onlus (Pieve Santo Stefano, Arezzo), Filippo Massi
- Istituto di studi storici postali “Aldo Cecchi” onlus (Prato), Bruno Crevato-Selvaggi
- Museo civico del Risorgimento (Bologna), Otello Sangiorgi
- Museo dei Tasso e della storia postale (Camerata Cornello, Bergamo), Michela Giupponi
- Museo della cartolina e del collezionismo minore “Salvatore Nuvoli” (Isera, Trento), Carmelo Nuvoli
- Museo della lettera d’amore (Torrevecchia Teatina, Chieti), Katja Baboro
- Museo iconografico di storia postale calabrese (Castelsilano, Crotone), Francesco De Simone
- Museo postale e telegrafico della Mitteleuropa (Trieste), Chiara Simon
- Museo storico del francobollo e della moneta (Città del Vaticano), Nicola Di Foggia
- Museo storico della comunicazione (Roma), Gilda Gallerati
- Postcrossing (internet), Irene La Barbera e Giulia Nicoli

Per ulteriori informazioni
comunicazione@usfi.eu, telefono diretto: 335.66.72.973