venerdì 11 ottobre 2019

Gruppo Sinestetico - 12 ottobre 2019


Sabato 12 ottobre 2019 il Gruppo Sinestetico (Albertin, Perseghin, Sassu , Scordo),partecipa con il proprio video all'A.M.A.C.I.presso la galleria RO.MI. Arte a Roma in via Vetulonia 55 ,per la XV° giornata Associazione Musei d'Arte Contemporanei Italiani e la giornata successiva.La tematica : "Il silenzio dell'universo"

martedì 8 ottobre 2019

I “postali” pronti per il tavolo - venerdì 11-12 ottobre 2019

I “postali” pronti per il tavolo


Musei, archivi ed associazioni che fanno della corrispondenza uno strumento d’arte, conservazione, cultura o intrattenimento s’incontreranno a Prato, l’11 e il 12 ottobre. 
La partecipazione del pubblico è libera

Prato (5 ottobre 2019) - Non si conoscono precedenti e diciassette realtà già hanno accettato la sfida, ovvero mettersi allo stesso tavolo. È il Tavolo dei “postali”, che verrà ospitato presso la biblioteca “Lazzerini” di Prato (si trova in via Puccetti 3); l’appuntamento è per venerdì 11 ottobre dalle ore 14 alle 18 e sabato 12 dalle 9.30 alle 12 circa.

Da Trieste a Castelsilano (Crotone), da Pieve Santo Stefano (Arezzo) al Vaticano, esistono strutture le più diverse, pubbliche o private, come musei, archivi ed associazioni, che fanno del sistema postale uno strumento d’arte, conservazione, cultura, intrattenimento. L’obiettivo è conoscersi, confrontarsi, interagire, vedere se vi sono le basi per operare insieme, individuare le pratiche più interessanti magari per replicarle. I promotori, comunque, intendono soprattutto offrire un luogo d’incontro, senza vincolare i presenti.

L’iniziativa è libera ed aperta a tutti gli interessati.

Organizzato da Unione stampa filatelica italiana, Istituto di studi storici postali “Aldo CecchI” onlus e dal quotidiano on-line specializzato nel settore postale “Vaccari news”, l’appuntamento vede la collaborazione di Archivio di stato, Comune (assessorato alla cultura) e Sistema bibliotecario provinciale.

Due le sessioni previste. Nella prima, quella di venerdì pomeriggio, ogni realtà avrà un massimo di quindici minuti per spiegare ai presenti la propria storia, le attività che svolge, le finalità che persegue.
La seconda, sabato mattina, sarà libera: chiunque, relatore del giorno precedente o pubblico, potrà intervenire con riflessioni, idee, domande.

Nel pomeriggio dell’11 ottobre sarà presente Poste italiane con un annullo speciale richiesto dall’Associazione nazionale collezionisti annullamenti italiani; con esso si potranno spedire lettere e cartoline.

I partecipanti già accreditati

- Archivio di stato (Prato), relatore Leonardo Meoni
- Archivio storico di Poste italiane (Roma), Mauro De Palma
- Club di Giulietta (Verona), Laura Nicoli
- Collezione Bongiani art museum (Salerno), Giovanni Bonanno
- Festival delle lettere (Milano), Beatrice Rotelli
- Filatelia - Poste italiane (Roma), Enrico Menegazzo
- Fondazione archivio diaristico nazionale onlus (Pieve Santo Stefano, Arezzo), Filippo Massi
- Istituto di studi storici postali “Aldo Cecchi” onlus (Prato), Bruno Crevato-Selvaggi
- Museo civico del Risorgimento (Bologna), Otello Sangiorgi
- Museo dei Tasso e della storia postale (Camerata Cornello, Bergamo), Michela Giupponi
- Museo della cartolina e del collezionismo minore “Salvatore Nuvoli” (Isera, Trento), Carmelo Nuvoli
- Museo della lettera d’amore (Torrevecchia Teatina, Chieti), Katja Baboro
- Museo iconografico di storia postale calabrese (Castelsilano, Crotone), Francesco De Simone
- Museo postale e telegrafico della Mitteleuropa (Trieste), Chiara Simon
- Museo storico del francobollo e della moneta (Città del Vaticano), Nicola Di Foggia
- Museo storico della comunicazione (Roma), Gilda Gallerati
- Postcrossing (internet), Irene La Barbera e Giulia Nicoli

Per ulteriori informazioni
comunicazione@usfi.eu, telefono diretto: 335.66.72.973

" WOMAN " - ARTESTUDIO MORANDI - 12 ottobre 2019


" WOMAN "
DONNE COMBATTENTI ALLA GIORNATA DEL CONTEMPORANEO
A.M.A.C.I.

ARTESTUDIO MORANDI- PONTE NOSSA - BERGAMO - ITALY

Il Tempo e la Memoria 2019 - 15 ottobre al 7 novembre 2019




Il Tempo e la Memoria 2019 
A cura di Alessandro Allocco-Silvana Nota 
ATB associazione culturale e galleria d’arte - via Riccardo Sineo 10, Torino 
Inaugurazione martedì 15 ottobre 2019 dalle ore 18.00 
Dal 15 ottobre al 7 novembre 
Artisti: Mariella Bogliacino, Maria Erovereti, Fernando Montà, Rosa Sorda 

Atb associazione culturale e galleria d’arte presenta martedì 15 ottobre 2019 a partire dalle ore 18:00 presso la propria sala espositiva in via Riccardo Sineo 10 a Torino, la mostra “Il Tempo e la Memoria 2019”. L’esposizione è un estratto dell’omonima mostra realizzata a marzo 2017 nei prestigiosi saloni di Palazzo Lomellini a Carmagnola che ha visto la cura della giornalista e curatrice indipendente Silvana Nota. Gli artisti che hanno realizzato il progetto: Mariella Bogliacino, Maria Erovereti, Fernando Montà, Rosa Sorda, saranno questa volta organizzati da Alessandro Allocco, presidente di Atb Associazione culturale e allestiti, tra gli altri, dallo stesso Fernando Montà.


Come già scrisse la curatrice della mostra del 2017: “Il progetto della mostra è caratterizzato da una forte valenza di ricerca poetico-gestuale e riunisce quattro artisti di rilevante cifra culturale, Mariella Bogliacino, Maria Erovereti, Fernando Montà e Rosa Sorda. Affini e al contempo diversi dialogano, seguendo il filo della dimensione legata al tempo e alla memoria, individuando in essa il substrato originario indispensabile alla contemporaneità e alla germinazione del futuro. Il percorso si snoda attraverso quattro isole monografiche per ciascun artista impegnato nell’elaborazione della propria versione del tema, a cui si aggiunge uno spazio comune, sezione introduttiva per evidenziare quanto il gesto artistico sia in grado oggi di nutrirsi di passato lasciandolo riaffiorare senza vincoli nè schemi, come energia viva generatrice di inaspettate opportunità di conoscenza.”

Alessandro Allocco

Giancarlo Bertoncini - 23 ottobre-8 novembre 2019


Via Ercole Bombelli 22, 00149 Roma – 06.5578101 – 328.1353083

Spazio aperto 2019

Giancarlo Bertoncini
Ipotesi di assoluto


Mercoledì 23 ottobre 2019, alle ore 18,00 a Roma, presso lo Studio Arte Fuori Centro, via Ercole Bombelli 22, si inaugura la mostra di Giancarlo Bertoncini “Ipotesi di assoluto” presentazione di Maria Francesca Pepi.
L’esposizione rimarrà aperta fino all’8 novembre, secondo il seguente orario: dal martedì al venerdì dalle 17,00 alle 20,00, altri orari su appuntamento.

In questa occasione vengono presentati dipinti ispirati ad un'astrazione minimale, sia per quanto concerne l'aspetto cromatico, sia per quanto concerne l'aspetto delle forme, talora all'interno dello stesso dipinto risolte solo sulla loro proporzionale replicazione. Un ruolo notevole, per non dire fondamentale, è rappresentato dal colore bianco nella sua duplice declinazione di lucido ed opaco.
…Il tracciato del colore compone l’immagine e non restituisce alcuna figurazione. Arriva a lambire in alcuni punti il perimetro della tela, secondo un andamento che corrisponde ad una logica puramente visiva. La pittura è aniconica, priva di qualsiasi rappresentazione, di qualsiasi segno o traccia che rimandi ad un significato simbolico, fosse anche quello assolutamente asettico e inespressivo della “segnaletica stradale”. Si colloca proprio su questa stessa linea di pittura analitica, inaugurata dai “Target” di Jasper Johns ma perseguita, con sentimento decisamente meno “pop” da Kenneth Noland e da Wilfred Gaul e risalente alla ricerca di inespressività complessa di Frank Stella.
La pittura di Bertoncini affonda le sue radici in questo humus pittorico e concettuale. “Per l’arte dei primi anni sessanta – come afferma Rosalind Krauss- questa idea di disancorare il disegno (o le differenziazioni interne di una superficie pittorica) dall’espressione e quindi dall’interiorità, diventò una preoccupazione di massima importanza”.