venerdì 18 maggio 2018

LE ARIE DEL TEMPO - maggio-giugno 2018


LE ARIE DEL TEMPO
Via Lomellini 3/3 – Genova - 0102468446
Programma maggio-giugno 2018
SUPERARE IL LIMITE

L.C. 2016
Sabato 26 maggio ore 17,30
Giuseppe Zuccarino
Bataille e la notte del non-sapere

«Non si può forse liberare dai suoi antecedenti religiosi la possibilità dell’esperienza mistica, possibilità rimasta aperta, a dispetto delle apparenze, al non credente? Liberarla dall’ascesi del dogma e dall’atmosfera delle religioni? In una parola, liberarla dal misticismo – al punto da connetterla alla libertà dell’ignoranza? Al di là di ogni sapere c’è il non-sapere» (Georges Bataille). Si parlerà dunque dei tentativi, da parte dello scrittore e filosofo francese, di raggiungere stati di estasi, di uscita da sé, tentativi per qualche aspetto simili a quelli dei mistici, ma condotti sul piano personale, al di fuori del contesto religioso.

Giuseppe Zuccarino è critico e traduttore. I suoi libri più recenti sono: Note al palinsesto (Joker 2012), Il farsi della scrittura (Mimesis 2012), Prospezioni. Foucault e Derrida (Mimesis 2016), Rifrazioni e altri scritti (Joker 2017), Immagini sfuggenti. Saggi su Blanchot (Mimesis 2018).


* * *

LE ARIE DEL TEMPO
Via Lomellini 3/3 - Genova- 0102468446
Programma maggio-giugno 2018
SUPERARE IL LIMITE

L.C. 2016
Sabato 16 giugno ore 17,30
Marco Ercolani
Una conversazione con Robert Walser

Nel mio libro Preferisco sparire faccio dialogare il giovane psichiatra, Karl Weiss, con il vecchio scrittore, Robert Walser, nell’ospedale psichiatrico di Herisau. Il libro non dà voce allo psichiatra ma solo allo scrittore che parla con lui e vagabonda nei confini fluttuanti fra ragione e follia. Come scrive Giorgio Galli, «Walser non vuole uscire dal manicomio: lo dice esplicitamente allo psichiatra con cui dialoga in questi colloqui. Dentro il manicomio si può essere se stessi, si è liberi perfino di sparire, di annettersi alla folla anonima dei matti, mentre fuori dominano il dover essere e il dover fare, i rapporti di potere che sfociano in istituzioni e guerre».

Marco Ercolani è saggista e scrittore. Tra i suoi ultimi libri: Discorso contro la morte, Sentinella, Turno di  guardia, Preferisco sparire: colloqui con Robert Walser, Destini minori, Nel fermo centro di polvere. E, con Lucetta Frisa, Il muro dove volano gli uccelli e Diario doppio.

Nessun commento:

Posta un commento